Nascita Tartarughe

L’importanza dell’esame feci nei rettili
10/2021
Asma Felina
10/2021

Si è ormai completata del tutto la nascita delle nuove tartarughine di terra. Ma come fornire le giuste cure? In questo articolo vi daremo qualche consiglio per accudirle nel modo corretto:

 

  • Subito dopo la schiusa inizia un periodo molto delicato per le nuove nate. Il carapace infatti è ancora molto morbido è può essere lesionato sia da predatori sia da gli adulti delle tartarughe che, a differenza di quanto si possa pensare, non hanno nessun tipo di istinto materno, anzi, possono salire sul guscio delle piccole causandone diversi danni. Dunque è consigliato dividere gli adulti dai piccoli e posizionarli in un luogo protetto fornendo cibo, acqua, un riparo e una zona calda e ben illuminata. Se le condizioni climatiche non sono delle migliori si può costruire anche un mini terrario dove tenerle, li andrà posizionata sia una lampada ad emissione di raggi uvb/uva che una lampada riscaldante.

 

  • Fornire cibo fresco: i piccoli si alimentano esattamente come gli esemplari adulti fin da subito. Si consiglia solo di spezzettare le verdure per facilitarne l’assunzione. Si possono fornire preferibilmente verdure di campo e verdura mista. L’alimentazione ideale è composta dalle piante che crescono spontaneamente in prati e giardini: erba, trifoglio, tarassaco, piantaggine, fiori, ecc. Altri alimenti che si possono fornire son: l’erba medica, cavoli ravizzone, lattuga, prezzemolo, foglie di carota, cardo, peperoni dolci rossi e verdi, zucchine ecc…

 

  • Isolarle da altri animali: diversi predatori potrebbero danneggiare il carapace ancora molto morbido delle piccole tartarughe. Evita dunque di lasciarle alla portata di cani, gatti e proteggila da rapaci e uccelli, serpenti e topi. Come? Utilizzando una maglia metallica fitta sia lateralmente, che nella parte superiore a idealmente anche al di sotto di qualche cm dal terreno cosi da evitare che anche solo scavando i predatori possano raggiungere le tartarughine.

 

  • È fondamentale infine registrare i nuovi soggetti ai carabinieri forestali. Dopo 10 giorni dalla nascita è necessario registrare tutte le tartarughe nate da genitori registrati e quindi allevate dall’uomo. Le tartarughe di terra, infatti, sono animali selvatici protetti da leggi severissimee non è possibile allevare una tartaruga senza avere i documenti e le autorizzazioni necessarie.

 

  • Effettua una visita dal tuo veterinario di fiducia esperto in animali esotici per un controllo. Ti saprà dare tutte le informazioni necessarie per una corretta gestione e alimentazione.
POLIVET POLICLINICO VETERINARIO

Siamo lieti che tu ci abbia scelto. Puoi compilare questo breve modulo e sarai ricontattato a breve

    X
    CONTATTACI