fbpx

Esame delle urine nel gatto

protezione solare
Devo mettere la protezione solare al mio pet?
07/2022
colore del pelo e alimentazione
Colore del pelo e alimentazione
07/2022

Nei gatti succede molto spesso di richiedere un esame delle urine. È un esame non invasivo che consente di valutare moltissimi parametri relativi alla salute delle vie urinarie (reni e vescica) ma anche alla salute generale, ad esempio la regolazione del glucosio e la funzionalità epatica e digestiva.

Perché richiedere un esame delle urine?

I gatti, soprattutto i maschi, sono soggetti spesso a patologie e disturbi dell’apparato urinario. Prima tra tutte la cistite e succederà quindi di frequente che il vostro veterinario vi richieda un campione di urine. Ma qui arrivano le difficoltà: come raccogliamo un campione di urine del nostro gatto?

Raccogliere i campioni per l’esame delle urine

Ci succede abbastanza spesso di veder arrivare un proprietario carico di buone intenzioni con al seguito la sabbietta bagnata della lettiera: ci dispiace dirlo, ma non è assolutamente possibile analizzare le urine partendo dalla lettiera. Ecco allora qualche stratagemma per la raccolta delle urine del gatto. Esistono in commercio dei kit di sabbietta non assorbente, a un costo di circa cinque-dieci euro.

In alternativa, sia per i costi sia perché spesso i gatti non gradiscono queste lettiere, un ottimo trucco è quello di usare delle lenticchie secche. Con un vantaggio economico ed ecologico: una volta utilizzate si possono sciacquare e impiegare come fertilizzante per le piante (dato che rilasciano azoto utile per le piante).

Come procedere per l’esame delle urine

1- svuotare completamente la lettiera

2- pulirla a fondo con acqua calda e detersivo  e risciacquarla accuratamente

3 – riempirla di nuovo con la lettiera non assorbente o con le lenticchie secche 

4- aspettare che il gatto la utilizzi, tenendolo d’occhio

Non appena il micio ha usato la lettiera, procediamo immediatamente alla raccolta delle urine utilizzando una siringa senza ago o una pipetta, inclinando la lettiera in modo da raccoglierne il più possibile. La quantità sufficiente per le analisi è di circa 5 ml, se riuscite a raccoglierne un po’ di più anche meglio perché vuol dire che avremo a disposizione l’intera minzione, con più informazioni all’interno. Ma niente panico: se i 5 ml non riuscite proprio a prenderli, anche 1-2 ml potrebbero bastare. L’urina raccolta e inserita in un contenitore apposito va portata immediatamente al veterinario o conservata in frigorifero al massimo per 24 ore.