Rimozione dello sperone nel cane: pro e contro spiegati dal veterinario

Con il cane in vacanza, le migliori destinazioni e i consigli del veterinario
06/2021
A spasso con il gatto si può. Consigli e scelta del guinzaglio
07/2021

Lo sperone è il primo dito del cane, che non poggia a terra ma si trova nella parte inferiore della zampa con posizione posteriore rispetto alle altre dita.

È l’equivalente del “pollice” o dell’ “alluce”, che durante l’evoluzione si sono modificati fin quasi a scomparire, e spesso viene guardato con sospetto o fastidio. Si teme che l’unghia possa impigliarsi durante la corsa o le passeggiate su terreni accidentati, finendo per trapparsi e ferire il cane. A volte per semplici motivi estetici si preferisce vedere la zampa più liscia e affusolata senza quel dito in più che apparentemente non ha alcuna funzione.

Per molto tempo si è proceduto con una certa leggerezza all’asportazione chirurgica, a volte anche nei primi giorni di vita del cucciolo, del primo dito.

Asportare lo sperone: si fa oppure no?

Prima di tutto occorre distinguere tra speroni anteriori e posteriori. Quelli posteriori molto spesso non sono presenti, e se lo sono non hanno caratteristiche funzionali. Quasi sempre sono scollegati dall’apparato muscolo-scheletrico, sono molto mobili è semplicemente incapsulati nella pelle. Possono anche essere multipli. In questi casi la rimozione può avere lo scopo di evitare che il cane si impigli e si ferisca in corsa.

Nel caso degli speroni anteriori, invece, noteremo come sono ben collegati a ossa e muscoli, un vero e piorpiuo dito dalle numerose funzioni.

A cosa servono gli speroni anteriori nel cane?

Servono per trattenere oggetti o ciboi tra le zampe quando il cane è steso a terra

Durante la cosa poggiano sul terreno, aiutano a bilanciare il passo e a dare stabilità nei cambi di direzione.

Addirittura si è notato che nei cani da lavoro o comunque molto attivi l’amputazione dello sperone li metteva a rischio di sviluppare gravi casi di artrite all’articolazione del carpo. Questo perchè il quinto dito poggiando al terreno durante la corsa assorbe l’impatto dei cambi di direzione alleggerendo il lavoro dell’articolazione. Se viene rimosso il cane mette in atto dei meccanismi di compensazione che danneggiano alla lunga tutta la zampa.

Anche se alcuni standard di razza ancora permettono la pratica, ricordiamo che i canidi selvatici (a eccezione del licaone) hanno tutti gli speroni anteriori, segno che in natura sono uno strumento utile. Se ci preoccupa l’unghia che non si consuma a sufficienza, possiamo accorciarla con le dovute precauzioni, ma noteremo che se il cane fa una vita attiva con possibilità di correre libero lo sperone si consuma al pari delle altre unghie

POLIVET POLICLINICO VETERINARIO

Siamo lieti che tu ci abbia scelto. Puoi compilare questo breve modulo e sarai ricontattato a breve

    X
    CONTATTACI